Recensione Seiko “Save the Ocean” SRPE33K1

 

 

Un legame profondo quello tra Seiko e gli oceani che la maison celebra con gli orologi della linea “Save the Ocean”.

Non a caso Seiko devolve parte del ricavato delle vendite di questi orologi a organizzazioni che si occupano di studiare e preservare gli oceani.

Conosci già il Seiko “Save the Ocean” SRPE33K1?

Si tratta di un Seiko Samurai, molto richiesto e apprezzato dagli amanti del genere.

Il soprannome Samurai si riferisce al suo aspetto e deriva dalle lancette a forma di spada e dal design delle anse spioventi che ricordano l'elmetto dei Samurai.

Di questo modello colpisce moltissimo il quadrante il cui pattern ondulato riflette alla perfezione le increspature delle onde, tanto che se ci soffermiamo ad osservarlo sembra di guardare il mare da una finestra.

Tre mante, sopra il 6, sembrano affiorare appena sotto la superficie dell'acqua.

Difatti le pinne pettorali delle mante sembrano quasi due ali, cosicché questo pesce, quando si muove in mare, dà l’impressione di volare nell’acqua.

Gli indici e le lancette, ricoperti in LumiBrite fluorescente, rendono di facile lettura l'ora in qualsiasi situazione.

Il calibro è il 4R35, realizzato da molto tempo, ha un'affidabilità comprovata.

La riserva di carica è di circa 41 ore che è abbastanza standard per i movimenti automatici entry-level.

Se questo articolo ti è stato utile, condividilo! Potrebbe essere d'aiuto a qualcuno come te. O se vuoi ricevere in anteprima news, recensioni, nuove uscite o piccole curiosità iscriviti alla nostra newsletter!

 


8 commenti


  • lxbfYeaa

    1


  • lxbfYeaa

    1


  • lxbfYeaa

    1


  • lxbfYeaa

    1


  • lxbfYeaa

    1


Lascia un commento

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.